Installazione di postfix dal codice sorgente

By | maggio 12, 2014

L’ installazione di postfìx dal codice sorgente originale non è molto difficoltosa e consente di eseguire la versione desiderata senza essere limitati dalla versione scelta dal gestore del pacchetto o della distribuzione Linux. Il codice sorgente di postfix può essere scaricato da una grande quantità di siti mirror accessibili dal sito Web principale di Postfix.
Dopo aver scaricato ed espanso l’archivio in una directory adatta (normal­mente /usr/local/src), si noterà che il sistema di compilazione di Postfix non uti­lizza gli strumenti automatici GNU e pertanto non si troverà lo script di configurazione che e normalmente presente nella directory radice dell’archlvlo espanso.Il sistema di compilazione di Postfix si occuperà automaticamente di questo pas­so.

Non è il caso di preoccuparsi se occorre installare Postfix in una posizione non standard: si avrà l’opportunità di impostare le varie directory dell’installazione in una seconda fase.

Se occorre attivare funzionalità non standard come il supporto per MySQL o le ricerche LDAP, occorre informare di ciò il sistema di compilazione indicando il luogo in cui trovare le librerie e i file include per queste funzionalità. Per le istru­zioni e i dettagli relativi alle funzionalità non standard, è possibile consultare il file README specifico. Per esempio, le istruzioni per MySQL presenti in README_FILES/MYSQL_README chiedono di eseguire il seguente comando per attivare il supporto di MySQL durante la compilazione di Postfix:

make -f Makefile.init makefiles \
      'CCARGS=-DHAS_MYSQL -I/usr/local/mysql/include' \
      'AUXLIBS=-L/usr/local/mysql/lib -lmysqlclient -lz -lm'

Naturalmente si devono definire i percorsi sulla base del luogo del sistema in cui sono situati i file include e le librerie condivise di MySQL. Occorre anche aver installato le librerie di sviluppo per MySQL. Se è necessario impiegare più di una funzionalità aggiuntiva, sarà necessario combinare i comandi specificati in ognuno dei file README.

Ora tutto è pronto per la compilazione di Postfix:

make

Una volta completata la compilazione (auspicabilmente senza errori) è neces­ sario creare un utente e dei gruppi che verranno utilizzati da Postfix per molti dei suoi daemon. Per iniziare si devono aggiungere due gruppi: postfix e postdrop. Per esempio si può utilizzare lo strumento groupadd che probabilmente sarà di­sponibile nella propria distribuzione di Linux:

groupadd postfix

il passo successivo consiste nel creare un utente chiamato postfix. Questo utente non richiede l’accesso alla shell né una directory home. Il gruppo primario di questo nuovo utente dovrà essere il gruppo Postfix che è stato appena creato. Ecco come aggiungere l’utente utilizzando lo strumento useradd:

useradd -c postfix -d /tmp -g postfix -s /bin/false postfix

Ora si dovrebbe aggiungere qualcosa di simile alla seguente riga al file /etc/ passwd:

postfix:x:12345:123:postfix:/tmp:/bin/false

e qualcosa di simile al seguente in /etc/group:

postfix:x:123: 
postdrop:x:321:

L’ultimo passo consiste nell’installare il programma Postfix che è appena sta­to compilato. Se si sta installando Postfix per la prima volta in questa specitica installazione di Linux, si deve utilizzare  il  seguente comando:

make install

Questo comando condurrà attraverso una procedura di installazione interattiva, dove si dovranno scegliere le varie directory di installazione delle varie posizioni per i file.Se invece si sta eseguendo l’aggiornamento di Postfix da una release prece­dente, si deve utilizzare il seguente comando:

make upgrade

Questo è tutto! Ora Postfix  è  installato sul sistema e ben presto sarà possibile impiegarlo.

Alla prossima guida…