Aggiungere nuove partizioni e volumi logici e swap per un sistema

By | agosto 20, 2018

Nota: questo è un obiettivo d’esame RHCSA 7.


Presentazione

Hai tre opzioni quando aggiungi uno spazio di swap a un sistema:

utilizzare un volume logico all’interno di un gruppo di volumi,
usa una nuova partizione,
utilizzare un file system (questa non è una buona soluzione per quanto riguarda le prestazioni, ma potrebbe essere necessaria se tutte le partizioni sono già state utilizzate).

 

Configurazione del volume logico

Se si decide di creare un volume logico, attenersi alla seguente procedura:
Crea un volume logico (qui chiamato lv_swap con una dimensione di 1G nel gruppo di volumi vg):

# lvcreate --size 1G --name lv_swap vg

Preparare il volume logico di scambio:

# mkswap /dev/vg/lv_swap

Aggiungi il volume logico di scambio al sistema:

# swapon /dev/vg/lv_swap

Scegli uno di questi comandi per verificare il risultato:

# swapon -s
# cat /proc/swaps

Modifica il file /etc/fstab e aggiungi la seguente riga (puoi sostituire l’inizio della riga con l’UUID del volume logico di scambio):

/dev/mapper/vg-lv_swap swap swap defaults 0 0

Nota: per rimuovere il volume logico di scambio, rimuovere la riga precedentemente creata nel file /etc/fstab e digitare:

# swapoff /dev/vg/lv_swap
# lvremove /dev/vg/lv_swap

 

Configurazione della partizione

Se si decide di creare una nuova partizione, attenersi alla seguente procedura:
Crea una nuova partizione con fdisk (qui sul disco /dev/vda):

# fdisk /dev/vda

Al prompt fdisk, digitare “c“, quindi “u” e infine “p” per stampare la tabella delle partizioni.
Sempre al prompt fdisk, digitare ‘n’ per creare una nuova partizione, digitare il numero della partizione, il primo settore e la dimensione della partizione.
Non dimenticare di dare il tipo di scambio a questa partizione: premi “t“, quindi il numero della partizione, quindi “82“.
Chiudere il prompt fdisk con ‘w‘ per scrivere la tabella delle partizioni su disco.

Chiedi al kernel di rileggere la tabella delle partizioni (dove X è il numero della partizione di swap):

# partprobe /dev/vdaX

Preparare la partizione di swap:

# mkswap /dev/vdaX

Aggiungi la partizione di swap al sistema:

# swapon /dev/vdaX

Scegli uno di questi comandi per verificare il risultato:

# swapon -s
# cat /proc/swaps

Modifica il file /etc/fstab e aggiungi la seguente riga (puoi sostituire l’inizio della riga con l’UUID della partizione di swap):

/dev/vdaX swap swap defaults 0 0

Nota: per rimuovere la partizione di swap, rimuovere la riga precedentemente creata nel file /etc/fstab e digitare:

# swapoff /dev/vdaX

Risorse addizionali

Oltre agli obiettivi dell’esame, è possibile apprendere come assegnare la priorità ai dispositivi utilizzati per la partizione di swap.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.