Monthly Archives: settembre 2018

Laboratorio RedHat

Presentazione

Se sei seriamente interessato a superare gli esami RHCSA 7 e RHCE 7, devi costruire un laboratorio RedHat.
Ci sono spiegazioni molto limitate nei libri e quasi nessun articolo su Internet su questo argomento.

Questa pagina è principalmente destinata alle persone che desiderano installare un host KVM. Si possono prendere in considerazione anche altre soluzioni come VirtualBox o VMware.

Prerequisiti

Questo compito può essere suddiviso in diversi passaggi:

Controllare i requisiti hardware,
Soddisfare i requisiti del software,

Passaggi per l’ installazione

Installare un host KVM,
Configura le impostazioni di rete,
Configurare un repository locale,
Configurare un server DNS principale,
Crea un guest VM.

Suggerimenti

Se ti prepari per l’esame RHCSA 7, avrai bisogno di 1 VM per la maggior parte degli argomenti e 1 altro per un numero limitato di argomenti come la configurazione di Automounter, trasferimento sicuro dei file tra sistemi, una connessione a un servizio di autenticazione esistente, creazione di un repository remoto o locale. Ogni VM richiederà 1 GB di memoria e circa 10 GB di spazio su disco.

Se ti prepari per l’esame RHCE 7, avrai bisogno di 3 macchine virtuali nel peggiore dei casi (un server KDC + NFS + client NFS). Ogni VM richiederà 1 GB di memoria e circa 10 GB di spazio su disco. Non dimenticare di creare almeno 2 interfacce di rete per 2 delle 3 macchine virtuali: ne avrai bisogno quando lavori con il bonding e il teaming.

Spostamento di volumi logici (LVM) sulla rete

A volte abbiamo necessità di spostare un volume da un server a un altro e fare questa attività può essere risultare piuttosto complicata. Si potrebbe creare una snapshot LV o creare un file immagine che vuoi copiare quindi ad un altro server, ma che prende molto tempo. Durante la creazione di una immagine hai anche bisogno di quasi il doppio dello spazio su disco, a seconda se si utilizza la compressione o non. Il uno o il altro modo, vogliamo che questa operazione sia il più indolore possibile. Potremo conseguire questo obiettivo per mezzo di una connessione ssh:
dd if=/dev/VolumeGroup/LogicalVolume | ssh 192.168.0.20 dd of=/dev/VolumeGroup/LogicalVolume
Supponendo che si sia già creato un logical volume e un volume group sul nuovo server. Naturalmente devono essere della stessa dimensione come sul primo server. Uno degli svantaggi di questo trasferimento è che non si saprà quento si è trasferito o quale sia la sua velocità. Questo può essere risolto semplicemente utlizzando il comando pv. Si potrebbe anche aumentare la dimensione del blocco di trasferimento per aumentare la velocità di trasferimento:
dd if=/dev/VolumeGroup/LogicalVolume bs=4096 | pv | ssh root@192.168.0.20 dd of=/dev/VolumeGroup/LogicalVolume bs=4096